Master Wine Export: prossimi colloqui di ammissione 28 e 29 luglio 2017

sito web di trovino
Trovino partner del Master in Wine Export Management. L’intervista a Massimo Martucci
30 giugno 2017
incoming vino abruzzo
Abruzzo del vino: più forza all’export con un incoming da favola
7 agosto 2017
Tutti
export manager al BtoB

Una sessione estiva di colloqui per il Master in Wine Export Management che anche quest’anno è pronto per ricominciare, insieme alle aziende partner, le sue attività formative.

L’inizio dei corsi è previsto per settembre prossimo e moltissimi aspiranti discenti hanno già inoltrato domanda e hanno già effettuato un colloquio presso le sedi dell’ente organizzatore, Talentform Abruzzo.

“I posti in aula da quest’anno sono 25 – dichiara l’amministratore dell’Ente di formazione, Diego Di Girolamo – per cui ci sarà più spazio per accogliere i futuri export manager del vino. Abbiamo riscontrato ancora una volta un grande interesse per un settore di impiego in permanente crescita negli ultimi anni e per questo abbiamo deciso di allargare le possibilità grazie anche ai nostri partner.

Le cantine italiane hanno bisogno di export manager adeguatamente formati per confrontarsi con competenza e sicurezza sui mercati internazionali e il nostro corso dà questa opportunità, quella cioè di conoscere questo mestiere da vicino, ascoltando chi lo fa per davvero e acquisendo tutte quelle competenze teoriche che pure sono necessarie quando si parla di esportare un prodotto delicato come il vino”.

A chi è aperto il Master per Export Manager del vino, chi sono i discenti “tipo”

Formalmente non ci sono requisiti obbligatori per richiedere l’iscrizione al Master, tuttavia ci sono delle indicazioni preferenziali che vengono richieste ai discenti:

  • Laurea (triennale o specialistica) in economia, management, lingue o scienze della comunicazione e corsi equipollenti. Sono ammessi a partecipare anche i laureati in qualsiasi altra disciplina che dimostrino di avere uno spiccato interesse o una esperienza precedente nel settore vino.
  • Conoscenza di almeno una lingua straniera oltre l’italiano in maniera fluente.
  • Spiccato interesse per il settore vino ovvero esperienza lavorativa precedente.

Negli anni precedenti si sono infatti distinte tre categorie principali di discenti:

  1. Sommelier che desiderano mettere a frutto le proprie conoscenze tecniche e di degustazione spendendole nel mondo dell’export management oppure appassionati del mondo del vino che vedono nel settore un volano di sviluppo nazionale;
  2. Proprietari di cantine piccole e medie che desiderano acquisire personalmente le conoscenze necessarie per aumentare il business della propria azienda migliorando l’approccio con i mercati esteri.
  3. Stranieri che vivono in Italia o madrelingua esteri che desiderano utilizzare questa conoscenza di alto livello in un mestiere che permetta loro di lavorare con il Paese di provenienza.

Cosa aspetti a candidarti?

Se rientri in una di queste categorie oppure pensi di avere una forte motivazione personale per intraprendere questo percorso di formazione specializzata, devi solo candidarti ai prossimi colloqui di selezione.

È necessario prenotare il colloquio per il prossimo venerdì 28 luglio 2017 dalle ore 9 alle ore 18 oppure per sabato 29 luglio dalle 9 alle 13 (solo mattina).

Prenota il colloquio cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *