Il Master 2016 procede tra degustazioni e case-history. La cantina Terzini in Aula

La vinosofia di Franco D’Eusanio inaugura le lezioni del Master in Wine Export Management
26 settembre 2015
Il Master in Wine Export Management apre le selezioni per la terza edizione
29 febbraio 2016
Tutti

Continuano gli appuntamenti del Master in Wine Export Manager giunto a metà del suo percorso.

Se durante questa prima parte, l’aula si è focalizzata su aspetti più tecnici riguardanti la professione, da ora in poi l’asse si sposterà su aspetti molto pratici riguardanti l’export del vino italiano.

Nella lezione di sabato scorso è stato presentato in aula il case-history della cantina Terzini, una eccellenza del territorio abruzzese, che è concentrata su vini della tradizione.

Serena Trolla, che nella cantina si occupa anche di tenere i contatti con gli export manager e gli importatori, ha raccontato l’approccio all’export di una realtà di medie dimensioni, a conduzione familiare, con una storia giovane e che ha scelto di puntare sulla qualità.

Una lezione molto interessante soprattutto negli sviluppi che hanno portato i discenti in aula a raccogliere preziose informazioni sulle tecniche di posizionamento di un prodotto all’estero e sui principali canali a disposizione di un consulente export per affrontare un mercato.

Un momento della relazione di Serena Trolla durante una piccola degustazione

Sei interessato a partecipare al Master in Wine Export Management 2016/2017

Le iscrizioni per la nuova edizione non sono ancora state aperte, ma ti invitiamo a compilare il form di pre-iscrizione che non comporta alcun onere da parte tua, né costituisce impegno a partecipare.

Avrai la precedenza di scelta non appena saranno comunicate le sessioni di colloqui preliminari e resterai sempre informato sulle attività del Master.

Come fare? È facile, basta cliccare qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *